I News You

aprile 11, 2008

Al-Jazeera incontra Grillo: “Ha risvegliato la politica italiana dormiente”

Lungo reportage sul comico genovese votato alla politica trasmesso questa mattina sulla tv del Qatar. Vai allo speciale Partecipa ai nostri forum

Doha,11 apr. – (Aki/Ign) – “Il silenzio degli organi istituzionali e governativi è il nemico numero uno di Beppe Grillo. In Italia tutti pensano che sia riuscito a lanciare un sasso nello stagno della politica dormiente“. E’ con queste parole che si conclude un lungo reportage trasmesso questa mattina dalla tv araba ‘al-Jazeera’ dedicato al comico genovese, sostenuto da alcune liste civiche alle prossime elezioni italiane di domenica 13 e lunedì 14 aprile.

Il giornalista arabo Yaser Abu Naser è stato a casa del comico genovese. Le immagini lo ritraggono mentre si trova nel suo giardino che affaccia sul mare e nello studio nel quale aggiorna il suo blog su Internet. L’emittente qatariota lo presenta come un artista che ha rotto i canoni della politica italiana, riuscendo a riunire milioni di persone in piazza. “Grillo ha inventato il Vaffa Day nel quale, attraverso un comizio in piazza, ha letto una lunga lista di nomi di politici accusati di essere coinvolti in casi di corruzione”, riporta al-Jazeera. Nell’intervista il comico genovese annuncia ai telespettatori arabi di aver raccolto con il suo blog più di 800 mila firme contro la guerra in Iraq.

A questo punto il giornalista arabo chiede a Grillo se si considera un comico o un politico, e se il suo sia un movimento spontaneo o un partito organizzato. “Io sono solo un cittadino informato che si preoccupa per il futuro -spiega Grillo ad ‘al-Jazeera’ seduto nel suo studio- che combatte la terza guerra mondiale il cui teatro è la rete internet contro questa politica”. Nel reportage si parla appunto del sito di Grillo che è uno dei più visitati d’Italia. ”Era un noto comico negli anni Ottanta -racconta la tv araba- e ha iniziato ad occuparsi di politica affrontando temi economici e ambientali, fino ad arrivare a oggi, quando ha mandato tutti al diavolo”.

crediti:agnkronos

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: